6.5.08

Allegro con brio

Non bevo neanche quando sto bene, figuriamoci imbottita di medicine. Ma ne ho strapiene le ceci di questo raffreddore, e m’impongo di stare meglio.

Riprendo in palestra, pian pianino, sputando parolacce ai telegiornalisti di destra. Mi spruzzo di Anisia Bella (di Chanel No. 5 se non fa troppo caldo). Mi metto una camicia di seta grezza e i miei “gioielli buoni” (grandi risate). Cambio borsa: Non ho niente di particolarmente chic, ma ho fame di nuovo.

Prendo ferri e filato; sto per finire una fodera di cuscino, sto per cominciare qualcosa di delizioso (o questo o questo). Ci sarà da sferruzzare con le amiche, e mi concederò una torta bell’e piccante. (Torta qui significa “panino messicano”, con peperoncini jalapeño affumicati, avocado, fagioli neri, uova, queso blanco e tanta verdura. Roba da contadini, buonissima.)

Prendo le pastiglie, sì, ma prendo forza dagli auguri degli amici (quelli che passano per il blog e altri), dalla musica e dalla bellezza della vita.

6 commenti:

EMME ha detto...

Ciao, se posso consigliarti preferisco il secondo questo. Quanto la torta è tutta da provare ed anche se ignoro cosa sia il queso blanco me lo immagino con un buon sapore. Bene che stai guarendo, intanto il pentolone bolle, oggi è pieno di verdure. Un abbraccio Mirella

maliarda ha detto...

Queso blanco = formaggio bianco, dolce e tenero.

A te non piace dunque "Crapotee"? :-))) Come mai?

m

Laraenigma ha detto...

Beh credo che per il raffreddore non ci sia nulla di meglio che una salutare sudata! Io quando (bei tempi) facevo spinning me ne liberavo subito con una sudatona!
Personalmente io preferisco il Clapotis sarà anche perchè non lo so lavorare ?:-(
Un panino messicano con peperoncini jalapeño? No no non fa per me!

EMME ha detto...

Non lo sò, ma quando iniziai a vagare per i blog di maglia c'era un grande eco sul clapotis, io lo vidi e nisba: non riuscii a farmelo piacere. Ci sono cose che a pelle piacciono, altre no, può essere anche solo per il colore con cui è fatto: non lo sò!! :-(((

maliarda ha detto...

Grazie dei commenti!

"Crapotee" mi sembra carino... forse perché oziare nei caffè (come la ragazza nella foto) è ciò che amo di più. Ma forse aspetto per poter farlo in un filato di Sauveterre Design, non lo so.

Nisba = ???

Bacioni, m

EMME ha detto...

Nisba= dal tedesco nichts: nulla, niente.. lo uso per indicare qualcosa tipo: "per quanto ci abbia provato, nulla" ma più per svogliatezza che per incapacità. In casa mia è spesso sostituito da un suono tipo "ntze", con relativo scuotimento di testa. Susciterai sicuramente l'ammirazione dei presenti mentre, bevendo caffè, sfoggerai il tuo nuovo crapotee.Bacioni Mirella