21.3.08

Il tuo amore, amor, è una castagna

Non c’entra niente con le festività—a proposito, Chag Purim Sameach, Buona Pasqua!—ma volevo regalarvi per il fine settimana la canzone d’amore che amo di più. Traccia la visione d’un amore umile, concreto, carnale, quotidiano, adulto. È l’amore come lo concepisco io.

Che sappiamo tutti dare e ricevere tale amore.

L’album onomino da cui è tratto, Extra-muros, è forse quello da me prediletto della discografia ampia e splendida di Gianmaria Testa. Monsù sarà in tournée in Italia a partire dalla fine di marzo. Voi che avete la stragrande fortuna di abitarci, non perdetevelo.

A tutti, un fine settimana sereno e luminoso!

Il tuo amore, amor,
è una ciminiera,
rossa di mattoni,
rossa e dritta al cielo,
e buca le caligini e la sera.
Il tuo amore, amor,
è una ciminiera.

Il tuo amore, amor,
sa di vernice
verde di persiane nuove
e di ringhiere,
e risana anche la ruggine tenace.
Il tuo amore, amor,
sa di vernice.

Il tuo amore, amor,
è una castagna
che brucia sulle labbra
e sulle mani,
e riscalda una domenica e ti sfama.
Il tuo amore, amor,
è una castagna.

2 commenti:

Amfortas ha detto...

Coinvolta :-)

maliarda ha detto...

Cioè?

Un abbraccio, buon week-end. :D