11.8.08

Sorrisi e canzoni XXXII

  1. la visita di C e J
  2. un disco dai Paesi Bassi (bacione, V!)
  3. un angelo bavarese
  4. accettare sempre più sfide, sempre più opportunità
  5. l’apertura e l’appetito di VIVERE
  6. un pizzico d’efficienza in più
  7. chiedermi chi merita davvero la mia generosità, le mie premure (repeat)
  8. capire finalmente che meglio sto, più le persone amare e contorte usciranno dalla mia vita (e non posso che esserne grata)
  9. And over all the sky—the sky! far, far out of reach,
    studded, breaking out, the eternal stars.
  10. Che le stelle della notte fossero ai tuoi piedi…

3 commenti:

EMME ha detto...

Ciao carissima, in questo periodo anche io mi stò chiedendo chi merita la mia generosità e le mie premure, già da tempo qualcuno l'ho tolto dalla lista, con dolore e sofferenza... quanto alle persone credimi, non se ne andranno mai, o ci stanno bene, o non te ne vuoi veramente liberare, e quelle che se ne sono andate? Vorresti con tutto il cuore che tornassero. Ti abbraccio Emme

maliarda ha detto...

Ricambio l'abbraccio, Emme!

Non capisco al 100% cio che dici (e uso il computer di un collega, quindi non so digitare gli accenti).

Boh, dipende. Esistono (purtroppo) persone che si dilettano a ferire, a far soffrire, a sfruttare la vulnerabilita altrui. In questo momento sono felice che se ne vadano. Detto questo, queste persone possono avere altre qualita ammirevoli, ma la malignita, la volonta di fare male, e qualcosa che non riesco piu ad accettare.

Un bacione a te! m

EMME ha detto...

La descrizione che hai fatto calza a pennello per una mia sorella, che ho dovuto, per la mia sanità mentale, togliere da tempo dalla lista: io sempre disponibile e per ringraziamento spesso solo offese e cattiverie. Solo che, malgrado tutto, nonostante tutto il male, che mi ha fatto e detto, ancora le voglio bene. L'unica cosa che puoi fare è impedire che, certe persone, si avvicinino così tanto da farti male e compatire la loro cattiveria. Quanto al resto che non capisci, è una situazione che non capisco nemmeno io, ma che mi stà veramente confondendo!! :-)
Buon lavoro! Un abbraccio M.