23.7.08

iPod I

Posseggo (dal 2005) un iPod, che inizio a sfruttare e gestire per bene solo adesso. (Perché ci ho messo tanto tempo? La depressione. Tutto qui.)

Ogni tanto, intendo pubblicare il palmarès dei brani più ascoltati, per vedere la sua evoluzione. Ecco la prima lista, delle canzoni più ascoltate “da sempre”. Si può dire che non manco di coerenza, vero? (grandi risate)

Non ascolto classica o lirica sull’iPod, perché trovo la qualità sonora scadente, e c’è sovente troppo rumore ambientale.
  1. Colleghi trascurati del Maestro
  2. Fuga all’inglese del Maestro
  3. Via con me del Maestro
  4. The Maker Makes di Sancta Rufola
  5. 14th Street di Sancta Rufola
  6. Poses di Sancta Rufola
  7. Manacore di Monsù
  8. Extra-muros di Monsù
  9. Na stella di Fausto Mesolella, interpretata da Monsù
  10. El día que me quieras di Carlos Gardel, interpretata da Don Juan Diego

3 commenti:

broncobilly ha detto...

Ciao maliarda. Ieri sera sono stato ad un concerto molto bello.

Stamattina però, oltre a vaghe sensazioni piacevoli, di quel concerto ricordavo distintamente solo un verso: "il tuo amore è una castagna".

Digitato su google sono stato condotto fino a qui.

Mi perdonerai se ho approfittato per copiare una parte delle liriche nonchè l' audio della canzone che mi aveva colpito.

maliarda ha detto...

Ciao broncobilly. Grazie del tuo passaggio. Quindi sei andato a sentire Monsù? Beato te!

Non c'è niente da perdonare. Anzi!

m

broncobilly ha detto...

Sì, Monsù è passato dalle mie parti e ho fatto una scappata. Non che io sia un esperto, i due protagonisti del concerto (Testa e Mirabassi) li conosco meglio solo da poco. Mi aveva colpito il cotributo proficuo fornito nell' ultimo disco di Riccardo Tesi: la tranquilla voce del primo e un meraviglioso assolo del secondo. Si sono limitati a confermare i miei sospetti.

Complimenti per la numero uno della tua playlist. "... Ho qui un bel talco da miliardario...", volevo farne l' epigrafe di un blog consolatorio. ciao.