4.3.08

Rossore, non è sempre colpa

Filato: Jasper di Berrocco, rojo coralita
Ferri: 5,0 mm
Destinatario: maliarda

 






Perché: Cito Paul Klee: Il colore mi possiede. Non devo più inseguirlo. Lo so che mi ha preso per sempre. Ecco il senso di questo momento beato. Il colore ed io, siamo un’unica cosa...

2 commenti:

mauro ha detto...

Guarda se hai la possibilità di giocare con l'apertura del diaframma (programma A di solito) e tenta una messa a fuoco per macro a spot.
In questo modo potrai giocare con lo sfocato come già giochi (BENE!) con le forme, i colori, le ombre.
Se puoi gioca anche con le luci, direzionandole in modo da creare parti contrastanti.
Ultima cosa, nel digitale è fondamentale la Postproduzione, soprattutto in un genere difficile come lo Still life (quello che hai fatto tu^^). Photoshop o lightroom per correggere errori di bilanciamento del bianco, esposizione, ridurre o aumentare contrasti, saturare i colori, enfatizzare il contrasto.
E non venirmi a dire che non vuoi fare foto "false"! Quando scarichi il jpeg dalla tua fotocamera scarichi una foto già "falsata" perchè la macchina fa tutte queste operazioni sopra descritte! Io a questo punto, per non sapere ne leggere ne scrivere, scatto in RAW (o NEF, sperando che la tua macchina te lo consenta) e poi correggo io come mi va per poi salvare in jpeg.
Fine prima puntata.

Ah... complimenti perchè le fotografie sono assolutamente ben studiate. Continua!!! ^__^

yours

MAURO

maliarda ha detto...

Grazie, amore!

Guarda, tu parli con un’imbecille che dice: Mo’ vediamo cosa fa questo coso col fiorellino… e quest’altro coso con la piccola Tour Eiffel…

Ma son riuscita a scattare, scaricare e pubblicare queste mie misere cose. È un inizio!

Bacioni, m